Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Internazionale
  • Francia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Germania
  • Spagna
  • Svezia
  • Polonia
  • Belgio
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Grecia

Come utilizzare il filo interdentale

Sai come si usa il filo interdentale correttamente?

La nostra semplice guida include un video, istruzioni dettagliate e risposte ad alcune delle domande più frequenti su come usare il filo interdentale.

Padre e figlio che utilizzano il filo interdentale in bagno

Come si usa il filo interdentale

Sapevi che l'utilizzo del filo interdentale è importante quanto lavarsi i denti?

Questo perché il lavaggio dei denti da solo rimuove circa il 50% della placca presente nella bocca, mentre passando anche il filo interdentale è possibile arrivare al 70%.

Inoltre, il filo interdentale raggiunge parti della bocca dove un normale spazzolino non può arrivare, in cui la placca si accumula con facilità, come negli spazi interdentali e sotto al bordo gengivale.

L'eliminazione dei residui alimentari e della placca da queste aree è di particolare importanza se si porta un apparecchio ortodontico, un ponte o qualche impianto.

Dunque, il filo interdentale è uno strumento fondamentale per avere un sorriso bello e sano e deve essere parte della corretta cura orale quotidiana.

L'uso del filo interdentale è più facile di quanto pensi! Guarda il video o segui le istruzioni qui sotto per scoprire come utilizzare il filo interdentale correttamente.

Sunstar GUM - Come Utilizzare il Filo Interdentale: tutti i suggerimenti | GUM®  - Come utilizzare il filo interdentale

Come utilizzare il filo interdentale 1,22 minuti

Qual è il modo migliore per passare il FILO INTERDENTALE?

Come tenere il filo interdentale

In primo luogo, occorre lavarsi le mani, poi bisogna prendere circa 15-20 cm di filo interdentale e avvolgerne le estremità intorno al dito medio di ogni mano. Usando il pollice e l'indice di ogni mano, afferrare un segmento di circa 2,5-5 cm e inserirlo, con l'aiuto dei pollici, tra i denti superiori arrivando alla base della gengiva ed esercitando una leggera pressione. Il consiglio che generalmente dà il dentista, è quello di cominciare dai denti posteriori e terminare con quelli del lato opposto.

Come utilizzare il filo interdentale

Tenere stretto tra le dita un segmento di filo interdentale (circa 2,5-5 cm) e utilizzare il dito indice di ciascuna mano per inserirlo tra le superfici di contatto di due denti inferiori, esercitando anche qui una piccola pressione, ma con delicatezza per evitare di far sanguinare la gengiva.

Utilizzo del filo interdentale con un andamento a zig-zag

Spostare delicatamente il filo interdentale tra i denti con un andamento a zigzag, passando lungo tutto il dente. Assicurarsi che il filo interdentale non si spezzi, in quanto questo può danneggiare le gengive. Effettuare un movimento delicato ma deciso in modo che il filo agisca come una lama, “tagliando” la placca, ma senza danneggiare le gengive.

Come utilizzare il filo interdentale

Con un movimento verso l'alto e verso il basso, far scivolare delicatamente il filo contro la superficie del dente e sotto il margine gengivale. Passa il filo interdentale su ogni dente con un segmento di filo pulito. Una volta che il filo è passato attorno a ogni dente, buttarlo nel cestino e passare allo spazzolamento dei denti, se non si sono ancora lavati, o a sciacquare la bocca con il collutorio.

Perchè usare il filo interdentale?

Il filo interdentale è fondamentale per la prevenzione di carie e altri disturbi legati alla scarsa cura orale, come la gengivite e la conseguente parodontite. Con lo spazzolino e il collutorio non sempre si riescono ad eliminare tutti i residui di cibo e i batteri che si annidano tra gli spazi interdentali e che poi, da lì, si diffondono al resto della bocca.

Qualunque sia il tipo di filo interdentale che usi, l’importante è utilizzarlo con regolarità e nel modo corretto, a casa e fuori casa, per prevenire problemi e disturbi legati alla presenza di tartaro o placca e per mantenere lo smalto dei denti bianco e sano.

I tipi di filo interdentale

I numerosi tipi di filo interdentale presenti in commercio si dividono in due macro categorie: ci sono quelli con filo cerato e con filo di nylon non cerato.

Quali sono le differenze?

  • Il filo cerato, come suggerisce il nome, è abbastanza spesso perché presenta uno strato di cera sulla sua superficie che ne favorisce il passaggio fra i denti. E' indicato per rimuovere residui di cibo e tartaro. Inoltre, è particolarmente consigliato per chi ha una forma irregolare della dentatura.
  • Il filo di nylon non cerato è più sottile rispetto a quello cerato e permette di infilarsi in spazi interdentali molto stretti. Oltre ai residui di alimenti, questo tipo di filo interdentale è più adatto alla rimozione della placca batterica.

Alcuni tipi presentano un’aggiunta di fluoro per una maggiore pulizia dentale e per garantire freschezza a tutto il cavo orale.

Qual è il filo interdentale giusto per me?

Esistono molti fili interdentali diversi, quindi per prima cosa sarà necessario trovarne uno che si adatti alle tue esigenze specifiche e con cui ti senti a tuo agio.

Sfoglia la nostra vasta gamma di soluzioni di filo interdentale GUM® o rivolgiti al tuo odontoiatra per ottenere consigli.

Chi dovrebbe usare il filo interdentale?

Tutti! L'uso del filo interdentale è importante, indipendentemente dall'età o dallo stato di salute, bambini compresi. Tuttavia, è particolarmente utile se:

  • Gli spazi interdentali sono particolarmente stretti
  • Porti impianti singoli
  • Porti protesi su denti naturali o impianti
  • Porti un apparecchio ortodontico (offriamo una soluzione speciale per pazienti ortodontici)

Il filo interdentale va usato tra tutti i denti?

Sì. Anche se non è facile raggiungere i denti posteriori, la placca vi si può accumulare facilmente, quindi è necessario assicurarsi di passare il filo interdentale tra tutti i denti.

Quando usare il filo interdentale?

Ci sono due scuole di pensiero su quando andrebbe passato il filo interdentale:

1.       Prima di spazzolare i denti con lo spazzolino e il dentifricio: in questo modo il filo interdentale rimuove i residui di cibo e la placca dai denti facilitando lo spazzolamento e facendo in modo che i principi del dentifricio possano agire in modo migliore;

2.       Dopo aver lavato i denti: al contrario, se utilizziamo lo spazzolino e il dentifricio prima del filo interdentale, il passaggio di quest’ultimo sarà facilitato dal fatto che lo spazzolino avrà già rimosso una buona parte di placca e residui tra un dente e l’altro.

Tuttavia, che si scelga il primo o il secondo metodo, l’importante è che l’utilizzo sia corretto e costante. I dentisti consigliano di utilizzarlo almeno una volta al giorno, dopo essersi lavati i denti con il dentifricio e prima di usare il collutorio per garantire una cura orale efficace e profonda, raggiungendo ogni spazio interdentale, e per mantenere la bocca fresca a lungo. Infatti, si consiglia di usare il filo interdentale almeno una volta al giorno, per esempio la sera, prima o dopo aver lavato i denti. 

Aiuto, mi dimentico sempre di passare di filo interdentale!

Non è sempre facile ricordarsi di usare il filo interdentale, ma è necessario che tutti lo inseriscano nella propria routine quotidiana. Ecco i nostri consigli per aiutarti a iniziare:

  • Tenere sempre il filo interdentale a portata di mano, anche quando sei in viaggio. Metterlo in auto, nella borsa,  dentro la doccia o in qualsiasi altro luogo a tua disposizione. Non lasciarlo nascosto nel mobiletto del bagno dove potresti dimenticarlo!
  • I nostri studi hanno dimostrato che se usi il filo interdentale per 21 giorni, poi non lo usi il 22° giorno, noterai immediatamente una differenza. Quindi ricomincerai a usare il filo interdentale il 23° giorno e percepirai subito la sensazione di una bocca più pulita.
  • Insegna ai bambini come utilizzare il filo interdentale fin da piccoli, in modo che diventi una parte naturale della loro routine di igiene orale insieme ad un buono spazzolino per bambini.
  • Scegli un filo interdentale facile da usare che non si spezzi facilmente. I fili interdentali GUM® sono resistenti agli strappi ed eccezionali per la pulizia degli spazi interdentali.
  • E se continui a dimenticare di filo interdentale, prova una delle altre soluzioni GUM® per pulire gli spazi interdentali, come gli scovolini GUM® e i GUM® SoftPicks®

Impara come pulire gli spazi interdentali e quali sono i benifici di utilizzare uno spazzolino elettrico a batteria.

Un aiuto veloce

Utilizziamo i cookie per essere certi di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito Web. A tale scopo, ricordiamo e memorizziamo le informazioni su come lo utilizzi. Questa operazione viene eseguita utilizzando semplici file di testo chiamati cookie che risiedono sul tuo computer. Chiudendo questo messaggio o navigando a una pagina diversa all'interno di questo sito Web, accetti i nostri cookie su questo dispositivo in conformità con la nostra politica sui cookie a meno che non li abbia disabilitati.

Per saperne di più