apr 08, 2022 - minuto di letturaminuti di lettura

Come usare il filo interdentale con l'apparecchio: i migliori consigli per denti e gengive sani

Uno dei primi regimi di auto-cura che impariamo da bambini è come lavarsi i denti. Fin dalla tenera età, infatti, ci viene insegnato che spazzolare è qualcosa che dovremmo fare ogni mattina quando ci svegliamo e ogni sera prima di andare a letto. 

Argomento

E mentre tutti noi perdiamo comunque i nostri denti da latte, queste abitudini costituiscono la base per una migliore igiene orale con l'avanzare dell'età. Spazzolare due volte al giorno è ancora una parte fondamentale della migliore routine di igiene orale, ma non è l'unica cosa che puoi fare per la tua salute orale e i tuoi denti. 

La pulizia tra i denti e il risciacquo completano una buona spazzolatura e possono portare la tua buona routine di igiene orale a un nuovo livello. Questi passaggi aggiuntivi per migliorare la spazzolatura sono importanti - non solo perché i denti adulti sono permanenti, ma perché è importante considerare la bocca come una parte essenziale del resto del corpo, perché la salute orale e la salute del corpo sono collegate.

Una buona igiene orale, infatti, è indispensabile per rimuovere i residui di cibo dai denti e per evitare che la bocca vada incontro al rischio di una proliferazione batterica. In quest'ultimo caso, potrebbero insorgere problemi dolorosi e fastidiosi, come le carie dentali, ma non solo! La placca batterica potrebbe portare a malattie e disturbi gengivali, come la gengivite, oppure la parodontite. L'igiene dentale è quindi fondamentale per la prevenzione di tutte le patologie che potrebbero colpire il cavo orale.

Come accennato, la salute dei denti si riflette anche su quella dell'organismo. Una cattiva igiene dentale potrebbe causare sintomi fastidiosi come l'alito cattivo, oppure più gravi, come l'estensione delle infezioni in un'altra zona dell'organismo. Per questo motivo è importante instaurare un corretto processo di pulizia quotidiana dei denti, che comprenda non soltanto spazzolino e dentifricio, ma anche altri strumenti, più efficaci e professionali.

Uno di questi strumenti è proprio il filo interdentale, che può essere utilizzato anche da chi porta un apparecchio ortodontico. Strumenti come lo scovolino e il filo interdentale, infatti, sono fondamentali per rimuovere la placca e lo sporco che si annidano tra gli spazi interdentali e alle estremità dell'arcata.

Filo interdentale tradizionale

Il filo interdentale è uno strumento fondamentale per l'igiene orale, che si presenta come un sottile nastro di plastica, nylon o seta. Questo, inserito delicatamente tra due denti e passato con adeguata tecnica, è in grado di rimuovere placca e residui di cibo depositati.

Lo strumento di filo interdentale più familiare è quello tradizionale, sebbene oggi sembri non rientrare pienamente nelle abitudini degli italiani.

L'uso del filo interdentale per chi indossa le l’apparecchio ortodontico richiede una maggiore attenzione: pulire i brackets e le aree circostanti, infatti, può essere un po' più complicato. Un filo interdentale cerato, però, può aiutare lo scorrimento limitando lo sfilacciamento contro l’apparecchio. 

Pro:

  • Familiarità con lo strumento 
  • Ottimo nella rimozione della placca 
  • Facile da trovare e conveniente

Contro:

  • Articolo monouso 
  • Può essere difficile infilare il filo interdentale dietro l'apparecchio per arrivare ai denti posteriori 

Filo interdentale o idropulsore

I fili d'acqua (noti nella professione dentale come irrigatori orali o idropulsori) utilizzano un flusso di acqua pulsante e pressurizzata per rimuovere cibo, placca e batteri tra i denti e intorno al margine gengivale. 

Pro:

  • Più facile da usare rispetto al filo interdentale tradizionale 
  • Più delicato sulle gengive sensibili, in quanto permette di regolare la pressione di uscita dell'acqua
  • Efficace nel rimuovere i residui di cibo tra i denti e da tutto il margine gengivale 

Contro:

  • Costi iniziali più elevati 
  • Il dispositivo occupa spazio e richiede manutenzione 
  • Dibattito su quanto sia efficace nel rimuovere completamente la placca rispetto al filo interdentale tradizionale 

Va, inoltre, considerato che la maggior parte delle tipologie di irrigatori orali sono elettrici, quindi è necessario poterli collegare a una presa del bagno.

Aghi passafilo

Gli aghi passafilo sono ausili e guide utili per inserire il filo interdentale tradizionale dietro gli apparecchi ortodontici e altri apparecchi dentali. Il filettatore stesso è costituito da un piccolo anello di plastica che si incontra per formare un punto sottile e allungato. Il filo interdentale viene inserito attraverso il cappio, quindi l'estremità appuntita del filettatore si inserisce dietro il filo e si tira fino a quando il filo interdentale è in posizione corretta. 

Pro:

  • Più facile inserire il filo interdentale dietro gli apparecchi ortodontici 
  • Ottimo aiuto per le persone con ridotta destrezza

Contro:

  • Crea un passaggio aggiuntivo per la pulizia tra ogni dente, richiedendo più tempo

Un’alternativa agli aghi passafilo può essere il nostro Filo interdentale GUM® ORTHO, dotato di un’estremità rigida facile da usare.


GUM® ORTHO

Il filo interdentale GUM® ORTHO è uno speciale filo interdentale in peluche dotato di un filettatore incorporato a un'estremità.

Pro:

  • Floss si espande per adattarsi al lavoro in una varietà di spazi
  • Il threader integrato riduce il passaggio all'utilizzo di un filettatore di filo interdentale separato
  • Funziona come il filo interdentale tradizionale

Contro:

  • Potrebbe non essere ampiamente disponibile 


Scovolino interdentale

Lo scovolino interdentale non è una tipologia di filo interdentale, ma piuttosto un'alternativa per la pulizia interdentale che molti trovano preferibile (specialmente per coloro che indossano apparecchi ortodontici). 

Pro:

  • Semplice e piacevole da usare 
  • Può essere più facile da usare e manovrare
  • Se non è monouso, può essere utilizzato più volte prima di dover essere sostituito
  • Curva di apprendimento modesta per coloro che non hanno familiarità 

Contro:

  • Non si adatta sempre a spazi estremamente ristretti

Lo scovolino GUM® SOFT-PICKS® PRO è uno scovolino monouso delicato e semplice da utilizzare, con setole in gomma super morbide, ideale soprattutto per chi ha spazi interdentali molto stretti, ponti, apparecchi ortodontici o gengive fragili.

Scovolino GUM® SOFT-PICKS® PRO


Il filo interdentale non dovrebbe far male. Tuttavia, trascurare il regolare utilizzo del filo interdentale può portare a infiammazione delle gengive e, di conseguenza, è probabile si provi un po' di disagio durante l'utilizzo. Va ricordato, comunque, che se si prova dolore durante l'uso significa che c'è un problema e che, di conseguenza, l'igiene con il filo interdentale è ancora più necessaria.

Le prime volte che si utilizza il filo interdentale, potrebbe capitare di sentire fastidio o di vedere le gengive sanguinare; in ogni caso, il passaggio del filo tra i denti deve essere sempre delicato, ma se il dolore dovesse persistere, potrebbe essere opportuno prenotare un appuntamento presso uno studio dentistico o odontoiatrico.

Le gengive possono sanguinare durante l'utilizzo del filo interdentale per diversi motivi. Il primo motivo, più facile da gestire, è legato all'utilizzo di un filo interdentale troppo duro; il secondo, invece, può essere dovuto alla cattiva salute delle gengive.

Se usato in maniera regolare, il filo interdentale può mitigare entrambi questi problemi, ma in caso di gengive particolarmente sensibili si può valutare anche l'utilizzo di uno spazzolino interdentale.

Nel caso in cui la gengiva presenti un'infiammazione e un sanguinamento persistenti, è sempre importante effettuare un controllo tramite una visita dal proprio dentista di fiducia, che saprà consigliarvi il trattamento più adeguato ad alleviare i sintomi e placare l'infiammazione.

Per garantirsi un'igiene orale efficiente, è meglio utilizzare il filo interdentale prima di lavarsi i denti, così da rimuovere il cibo e la placca depositati tra i denti e all'interno della linea gengivale, consentendo al fluoro del dentifricio di raggiungere più aree della bocca. 

Ricorda che per rimuovere correttamente il tartaro e i residui di cibo è importante effettuare un movimento corretto con lo spazzolino, preferibilmente verticale, oppure rotatorio, ma non orizzontale. Una corretta tecnica di spazzolamento, infatti, è fondamentale per garantire una pulizia efficace e per non danneggiare lo smalto e la superficie dei denti.

Pulire interdentalmente con l'apparecchio ortodontico è facile!

Il filo interdentale regolare è una parte importante dell'igiene dentale, con o senza apparecchi. Mentre l'aggiunta di fili e apparecchi dentali cambia il panorama dei tuoi denti, ci sono strumenti e ausili disponibili per rendere facile tenere il passo con il filo interdentale. 
 
Scopri di più su come prenderti cura dei tuoi apparecchi ortodontici come parte di una grande routine di igiene orale!

Articoli correlati