Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Gran Bretagna
  • Belgio
  • Germania
  • Danimarca
  • Spagna
  • Finlandia
  • Francia
  • Grecia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Svezia

Dolore alla guancia interna: cause e rimedi

Il dolore alla guancia è un problema causato da diversi fattori, spesso legati a malattie dentali, che provocano molto dolore e irritazione al tessuto gengivale, il quale diventa gonfio. A causa di questo gonfiore si potrà riscontrare anche dolore facciale. La causa principale del dolore alla guanca è rappresentata dalle afte, di cui parleremo in questo articolo, dandovi informazioni sulle possibili cause del problema, sui sintomi e su cosa fare per guarire e non provare più fastidio, bruciore e dolore.

donna che sente dolore nella bocca

Dolore alla guancia e afte

Fra le patologie della mucosa orale, le afte sono le maggiori responsabili del gonfiore e dolore alla guancia interna.

Quando parliamo di afte orali ci riferiamo a piccole lesioni all'interno del cavo orale, che interessano i tessuti molli della mucosa e la base della gengiva, sia nella parte superiore che in quella inferiore; a volte vanno tanto in profondità da interessare zone prossime alla gola e al dente del giudizio, ma in genere provocano gonfiore e arrossamento al palato, le guance e la lingua.

Chiamate anche stomatiti o ulcere aftose, queste lesioni si manifestano attraverso delle piccole escoriazioni che ricordano i punti bianchi che occasionalmente erompono sulla pelle del resto del corpo: infatti, non superano qualche millimetro di grandezza e che in genere sono di forma ovale o rotonda. Si caratterizzano per il loro colore biancastro, dovuto al deposito interno di pus, che viene circondato da una parte rossa, e possono nascere singolarmente o in serie.

Queste lesioni sono particolarmente fastidiose in quanto provocano un forte dolore al viso e un fastidio al dente persistente al contatto con diversi cibi, solidi o liquidi, tanto che a volte possono essere confuse con qualche altro sintomo del mal di denti come la carie.

In presenza di queste afte, spesso può risultare complicato non solo mangiare, ma anche solo bere un semplice bicchiere d’acqua. In alcuni soggetti, questo fastidio si manifesta ciclicamente, tuttavia si tratta di disturbi che se curati in maniera adeguata e con la giusta terapia svaniscono nel giro di qualche giorno.

Sintomi del dolore alla guancia interna

  • sensazione di forte dolore durante la masticazione
  • arrossamento evidente della zona interessata
  • forte bruciore in corrispondenza della zona interessata
  • gonfiore ai linfonodi del collo
  • nei casi più gravi, febbre

Quelli sopraelencati sono i sintomi più comuni e diffusi di dolore alla guancia interna. Il più frequente è sicuramente la sensazione di forte dolore durante la masticazione, ma anche durante la deglutizione.

Se il dolore e l’infiammazione non sono la conseguenza di un’afta e non si riescono a ridurre in alcun modo, è utile rivolgersi a uno specialista o a una clinica dentistica: potrebbe trattarsi di una malattia o un’infezione meno comune, per la quale siano opportuni ulteriori esami.

Nella maggior parte dei casi, però, non c’è da preoccuparsi: la colpa è delle afte. È possibile rendersi conto della comparsa di afte? Le afte si presentano più frequentemente nei bambini in età pediatrica e colpiscono soprattutto il sesso femminile. Prima che la lesione vera e propria compaia, le afte avvisano del loro arrivo attraverso o un leggero bruciore o un senso di fastidio localizzato nella posizione in cui si manifesteranno.

È importante sapere che le afte orali non sono contagiose, ma bisogna curarle in tempo e in modo approfondito perché possono causare delle recidive. Se la situazione della comparsa di afte diventa un fenomeno normale e ripetuto nel tempo, potrebbe causare continuamente l’eruzione di nuove afte, con conseguenti difficoltà di deglutizione di cibo e acqua, dolori di notte e di giorno sul lato interessato, ecc.

Con la guancia dolorante bisogna curare l’igiene orale usando gli strumenti adatti. Per non aggravare il dolore durante il necessario spazzolamento dei denti, provate lo Spazzolino GUM® SensiVital®.

Sunstar GUM - Dolore alla Guancia Interna (cause e rimedi) | GUM® - Acquista lo Spazzolino GUM SensiVital, grazie alle sue setole ultra-morbide e sottili, permette di pulire in profondità i denti senza aumentare il dolore e il gonfiore alla guancia

Acquista lo Spazzolino GUM SensiVital, grazie alle sue setole ultra-morbide e sottili, permette di pulire in profondità i denti senza aumentare il dolore e il gonfiore alla guancia

Possibili cause del dolore alla guancia interna

  • contatto con oggetti esterni
  • traumi della bocca
  • cibi speziati o piccanti
  • ormoni
  • scarsa igiene orale
  • ascesso dentale
  • morsi involontari durante la masticazione
  • squilibri ormonali e ciclo mestruale
  • elevata pressione durante lo spazzolamento
  • stress

Quelle sopraelencate sono le possibili cause di dolore alla guancia interna; solo una diagnosi del dentista può stabilire con la massima certezza quale la causa coinvolta, ma con buona approssimazione è possibile rendersene conto anche a casa, con la semplice osservazione (valutando, per esempio, se la guancia fa male solo al tatto, se il dolore è costante ecc.).

Molte delle patologie che interessano il cavo orale sono causate da una cattiva igiene orale. Questo può valere anche per il dolore alla guancia. Inoltre, non bisogna dimenticare che le afte possono essere provocate anche dal contatto con oggetti che non puliti.

La pulizia del cavo orale è, dunque, molto importante per evitare la proliferazione di batteri e germi e va eseguita sempre dopo i pasti.

Oltre alla scarsa cura orale, però, vi sono anche altre cause che incorrono nella formazione delle afte delle mucose della bocca. Vediamole nel dettaglio.

Il dolore può essere provocato anche da traumi, come morsi involontari durante la masticazione o da irritazioni. A questo proposito, consigliamo di evitare cibi troppo speziati o piccanti che possono irritare i tessuti interni, irritandoli.

Altri traumi possono essere causati da una pressione elevata durante lo spazzolamento o dall'utilizzo di uno spazzolino a setole dure.

Squilibri ormonali e ciclo mestruale possono determinare la formazione di afte, insieme alla celiachia o il morbo di Crohn.

Il dolore, spesso, può essere provocato anche da ascessi ai denti.

Un altro fattore da non sottovalutare è lo stress. Quindi, quando si è in un periodo particolarmente intenso e provante, è possibile che la stanchezza fisica e psicologica si ripercuotano sull'intero organismo, generando disturbi anche nella cavità orale.

Infine, anche portare protesi o apparecchi ortodontici può provocare la formazione di un edema doloroso e anche in questo caso la cura orale diventa imprescindibile per la salute della bocca.

Per mantenere l’igiene orale anche con la guancia dolorante serve un collutorio apposito. Utilizzando il Collutorio GUM SensiVital+ potrete assicurarvi una igiene del cavo orale perfetta anche nei casi di aumentata sensibilità dovuta, per esempio, dal dolore alla guancia: grazie alla sua formula con nitrato di potassio, desensibilizza le terminazioni nervose e contribuisce ad alleviare la sensazione di dolore e fastidio.

Sunstar GUM - Dolore alla Guancia Interna (cause e rimedi) | GUM® - Acquista il Collutorio GUM SensiVital+, che protegge delicatamente le gengive e aiuta a prevenire infiammazioni del cavo orale, preservando una flora orale equilibrata

Acquista il Collutorio GUM SensiVital+, che protegge delicatamente le gengive e aiuta a prevenire infiammazioni del cavo orale, preservando una flora orale equilibrata

Come curare il dolore alla guancia interna

  • impacchi con ghiaccio
  • spazzolino a setole morbide
  • collutori specifici per le afte
  • alimentazione equilibrata
  • gel per le afte

Quelle sopraelencate sono alcune delle possibili cure per il dolore alla guancia interna. Innanzitutto il nostro consiglio è sempre quello di prenotare subito una visita odontoiatrica con il vostro dentista di fiducia, non appena si manifesta il dolore.

In particolare, prestate notevole attenzione a una costante e quotidiana pulizia del cavo orale: si tratta di una delle prime cosa da fare se si vuole scongiurare il rischio di incorrere in questo tipo di disturbi o se si vuole accelerare il processo di guarigione.

Oltre alla frequenza e alla costanza, però, si dovrà ricorrere anche agli strumenti adeguati.

Ad esempio, il consiglio, soprattutto in caso di predisposizione cronica, è quello di utilizzare sempre uno spazzolino a setole morbide, le quali riusciranno a rimuovere correttamente la placca senza imporre traumi ai tessuti molli ed in particolar modo alle gengive.

Ricordiamo che anche l'utilizzo dello scovolino e di un dentifricio adeguato sarà di fondamentale importanza, insieme all'uso di un buon collutorio per afte, il quale potrà coadiuvare l’azione e tenere lontani dalla bocca i batteri responsabili delle infezioni. L’azione del collutorio sulle afte è quella di permeare la zona interessata dall'infezione e proteggerla una volta che questa sia venuta a contatto con il cibo.

A tal proposito, nel caso della comparsa di afte, è sempre meglio evitare di mangiare cibi tropo piccanti o troppo caldi ma, oltre a questi, sono sconsigliati anche alcune spezie, frutti particolarmente acidi come l’ananas o il kiwi e gli agrumi, in particolare arancia e pompelmo; noci e patatine fritte. Invece, tra gli alimenti che consigliamo di mangiare per prevenire le afte ci sono frutta, verdura e cereali integrali.

Anche una costante idratazione può aiutare la mucosa a mantenere un certo benessere e un certo equilibrio.

Ma quali sono i rimedi per curare le afte?

Le afte guariscono da sole nell'arco di 14 giorni, ma, se l’uso di un collutorio e le accortezze sulla igiene orale non dovessero bastare a risolvere il problema, potrete intervenire utilizzando altre soluzioni, inclusi farmaci di uso comune.

Molto efficace è l’uso di un gel specifico contro le afte, che crea una pellicola protettiva su tutta la zona interessata e protegge la lesione presente dal contatto con gli alimenti e quindi con i batteri che si possono creare dalla loro presenza.

Guancia gonfia per un’afta? Affidatevi al Gel GUM AftaClear, che offre sollievo immediato e di lunga durata fin dalla prima applicazione, e favorisce una soluzione rapida ai problemi causati dalle afte e di tutte le altre piccole irritazioni della bocca.

Sunstar GUM - Dolore alla Guancia Interna (cause e rimedi) | GUM® - Acquista il Gel GUM AftaClear, per risultati efficaci contro le afte anche dopo una sola applicazione

Acquista il Gel GUM AftaClear, per risultati efficaci contro le afte anche dopo una sola applicazione

Un aiuto veloce