Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Internazionale
  • Francia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Germania
  • Spagna
  • Svezia
  • Polonia
  • Belgio
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Grecia

Bocca salata e diabete

Bocca salata e diabete

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di avvertire un sapore salato in bocca, anche perché questa sensazione può essere originata da diverse cause. Chi la avverte spesso, associata anche ad altri sintomi, è bene che cerchi di comprenderne la causa, perché potrebbe essere sintomo di una condizione ben più grave.

Molti studi associano infatti la sensazione di salato in bocca al diabete, alla xerostomia e ad altri disturbi legati alla digestione o alla circolazione. Per togliervi ogni dubbio, vediamo insieme le cause all'origine della sensazione di salato e che legame ci può essere con il diabete.

Sensazione di salato in bocca: sintomo di diabete?

Come accennato, non è strano avvertire una sensazione di salato e secchezza in bocca, soprattutto dopo una serata in cui sono stati consumati in eccesso sigarette, alcol o cibi ricchi di zucchero o di carboidrati complessi. Tuttavia, è molto più strano e preoccupante quando questa sensazione si manifesta per un lungo periodo di tempo e in diversi momenti della giornata.

Alla base della sindrome della bocca salata ci possono essere diverse cause: in primis una cura orale insufficiente, che favorisce la proliferazione di batteri e la scarsa produzione salivare, ma anche disturbi del sistema digerente, come ad esempio il reflusso gastroesofageo, che vanno quindi a intaccare anche il nostro alito e le cellule della nostra bocca.

Bocca salata, a volte abbinata a bocca secca, possono inoltre essere dovute a un elevato livello di disidratazione o anche a infiammazioni dei seni nasali, che vanno inevitabilmente a intaccare anche il cavo orale. Anche quando si piange a lungo o si utilizzano gocce per gli occhi contenenti sali, le lacrime o parte di tali liquidi possono scorrere in parte anche in bocca, attraverso la gola, causando un sapore salato.

In casi più rari, tale sensazione può essere dovuta anche a una particolare infezione delle ghiandole salivari, nota come Sindrome di Sjogren, o anche alla presenza di ictus o di particolari forme tumorali che colpiscono il cervello, che in alcuni casi reagisce alla malattia dando questa sensazione salata al paziente.

Tra le patologie più gravi e da tenere sotto controllo consultando il proprio medico una volta verificata la presenza di una certa sintomatologia, diversi studi hanno dimostrato che la sensazione di salato in bocca può anche rappresentare uno dei campanelli d'allarme per la presenza del diabete di tipo 1.

Lo stato e la salute del nostro cavo orale risulta infatti strettamente legata al diabete, in un rapporto di reciproca interdipendenza, come dimostra il fatto che chi soffre di diabete tende ad essere più soggetto a patologie parodontiche e gengivali, mentre chi soffre in maniera acuta di gengiviti, infiammazioni e parodontiti ha un maggiore rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2.

Come se non bastasse, tale sensazione di salato nel cavo orale, insieme alla disidratazione, alla xerostomia, alla debolezza diffusa e alla sensibilità dentale, vengono ulteriormente alimentate proprio dai farmaci normalmente prescritti ai diabetici, per tenere sotto controllo i livelli di glicemia e la pressione arteriosa, anch'essa, assieme all'ipertensione, responsabile di queste sensazioni anomale che una persona affetta da tali patologie diabetiche avvertirà nella propria bocca.

Cosa fare quandi si ha la bocca salata

Molte condizioni che causano questa fastidiosa sensazione di salato in bocca in genere sono facilmente curabili seguendo delle buone abitudini sia dal punto di vista igienico che alimentare ed evitando di abusare di sostanze che potrebbero alterare il pH del proprio cavo orale.

È anche vero che non sempre è facile individuare e isolare la causa che sta all'origine di questo sintomo.

La scelta migliore per prendere in tempo eventuali patologie come il diabete, è di consultare il vostro medico curante in modo da ricevere una diagnosi e sottoporvi quindi ai necessari esami per escludere le malattie più gravi o il medico dentista, il quale è informato sulla correlazione fra diabete e igiene orale e potrà individuare eventuali segnali.

Affinché il suo esame possa essere più accurato, cercate di essere molto dettagliati nel descrivere la vostra situazione e altri eventuali fattori di rischio: spiegate quando avete cominciato a sentire tale sapore, con che frequenza, se il cambiamento è avvenuto in maniera improvvisa o graduale, se avvertite dolore o se avete riscontrato una perdita di peso, se la vostra pelle ha cambiato colore o risulta più spessa e ruvida, se nel vostro corpo è in corso un altro tipo di infezione o se avete altri valori fuori norma, per esempio il colesterolo, e se state assumendo farmaci o integratori, magari proprio per contrastare tale sensazione o per curare altre patologie.

Soluzioni e cure per la bocca salata

Nel caso risulti che la sensazione di salato in bocca sia da imputare alla presenza di diabete o di un'altra grave patologia, non cercate di curare il sintomo da soli ma affidatevi alle cure e alle prescrizioni del vostro medico di fiducia, che saprà proporvi la migliore terapia.

Se invece all'origine di tale sapore salato delle mucose della vostra bocca vi è un motivo meno grave, potete cercare di alleviare tale sintomo con dei semplici rimedi e con qualche cura di tipo domestico, ma sempre dopo aver consultato il medico.

Cominciate intanto a dedicarvi con dedizione alla cura del vostro cavo orale, insegnandola anche ai bambini: sciacquatevi la bocca dopo ogni pasto, spazzolate accuratamente i denti con lo scovolino e un buon dentifricio antibatterico e utilizzate il filo interdentale almeno due volte al giorno.

Anche gli anziani o le persone che portano apparecchi e dentiere dovrebbero curare con attenzione la salute dei loro denti e delle loro gengive, per non trovarsi a lottare con le infezioni orali.

Durante il giorno abbiate cura della vostra mucosa orale idratandola a sufficienza, quindi bevendo spesso, dopo un pasto a base di cibi salati e zuccherati, dopo uno sforzo fisico e prima di andare a letto, e consumando alimenti ricchi di acqua, come bevande a base di frutta, latte, ma anche zuppe e minestre.

Anche la disidratazione può infatti essere un sintomo da non trascurare della chetoacidosi diabetica, che in genere si riscontra in pazienti affetti da diabete mellito ed è dovuta a una forte deficit di insulina e quindi a un eccesso di glucosio, che spinge l'organismo a reagire con un'alterazione del metabolismo con conseguenze a volte molto pericolose.

Cosa evitare

Una buona cura dentale abbinata a un po' di attività fisica e a una dieta corretta ed equilibrata, sono gli strumenti migliori per aiutarvi a favorire il benessere del vostro corpo, compreso quello della bocca.

Per non avvertire più quella sensazione salata in bocca, tutti ma soprattutto i diabetici, dovrebbero limitare o ancora meglio eliminare l'assunzione di sostanze come caffè, fumo e alcol, preferendo un'alimentazione sana, a base di proteine semplici, farine integrali e cibi ricchi di fibre e di vitamine. Anche il consumo di cibi molto dolci e zuccherati o molto salati andrebbe infatti limitato perché non aiuta il vostro metabolismo dei grassi e potrebbe portare ulteriori rischi per il vostro organismo.

Mettere troppo sale, ossia cloruro di sodio, nel cibo ha effetti negativi, non solo per chi soffre di sovrappeso, obesità e di ipertensione arteriosa, ma anche per chi soffre di diabete, e aumenta il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari, sottoponendo il cuore ha un elevato livello di stress.

Modificando le proprie abitudini quotidiane e le proprie scelte di nutrizione, con un piccolo sforzo ma senza rinunciare a dei pasti ricchi di nutrienti e di gusto, riuscirete a vivere meglio, tenendo sotto controllo il peso ma anche i livelli di insulina e di glicemia nel sangue, fondamentali non solo per chi è diabetico ma anche per tutti gli altri, sia adulti che bambini.

Per saperne di più circa il il "link Gengive".

Scopri gli altri articoli sul diabete e igiene orale

Utilizziamo i cookie per essere certi di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito Web. A tale scopo, ricordiamo e memorizziamo le informazioni su come lo utilizzi. Questa operazione viene eseguita utilizzando semplici file di testo chiamati cookie che risiedono sul tuo computer. Chiudendo questo messaggio o navigando a una pagina diversa all'interno di questo sito Web, accetti i nostri cookie su questo dispositivo in conformità con la nostra politica sui cookie a meno che non li abbia disabilitati.

Per saperne di più