Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Gran Bretagna
  • Belgio
  • Germania
  • Danimarca
  • Spagna
  • Finlandia
  • Francia
  • Grecia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Svezia
Ragazza con denti sensibili che le toccano il collo

Sensibilità dentale: cause, come gestirla e prevenirla

I denti sensibili sono come denti... "permalosi". La condizione può avere differente gravità e intensità: dal lieve fastidio al vero e proprio dolore forte debilitante, che può privarti di piaceri semplici come goderti il un pasto. Il disagio può aumentare laddove non si comprenda perché i denti siano così sensibili e cosa si possa fare per gestirli.

Andremo ora a fare luce sulla sensibilità dentale, sperando di fornire le risposte che cercavi alle tue domande.

Cos'è la sensibilità dentale?

Quando lo strato interno dei nostri denti viene esposto, siamo inclini a provare dolore e disagio. Questa è la definizione di base della sensibilità dei denti, che è un termine generico, quindi la chiave è capire quando ciò diventa un problema che vale la pena affrontare.

Tutti, in una certa qual misura, hanno denti sensibili e questo non è un male: è il modo con cui i nostri denti ci comunicano di stare attenti... Dopo tutto, vogliamo che i nostri denti durino una vita!

Tuttavia, la sensibilità dentale a volte può raggiungere dei livelli significativi ed influire negativamente e gravemente sulla qualità della nostra vita. Stiamo parlando della differenza che c'è fra dire "Hmm, forse non dovrei masticare questo cubetto di ghiaccio" e "Vorrei avere il mio registrato il numero del mio dentista fra i numeri preferiti!!". In questa pagina affrontiamo il secondo caso, ossia quando la sensibilità è significativamente grave, o cronica.

Quando gesti come mangiare, bere, lavarsi e fare sport vengono ostacolati dal disagio o dal dolore derivante dalla sensibilità dentale, vale la pena consultare il proprio dentista e/o provare un prodotto che possa aiutarti ad alleviare i sintomi.

Denti sensibili

In generale, la sensibilità dentale è più comune di quanto si pensi: secondo uno studio condotto sull'ipersensibilità dei denti [1], quasi la metà della popolazione campione dello studio avvertiva dolore lieve o acuto quando l'aria fredda passava sui denti. Ti suona familiare questa sensazione?

Cosa causa la sensibilità dentale?

Il dolore dato dalla sensibilità dentale è una risposta di denti e gengive sovra-stimolati. Per lo più, lo smalto protegge i nostri denti: è il guscio esterno duro di idrossiapatite di calcio cristallizzato che conferisce ai denti quella tipica lucentezza bianco-perlato.

Se lo strato protettivo dello smalto si usura, viene esposto il materiale sottostante (dentina). La dentina non è esattamente adatta a quell'esposizione, in quanto è piena di pori e tubi microscopici (detti tubuli dentinali) che la attraversano, dove corrono le terminazioni nervose. I fluidi all'interno di questi piccoli tubi trasmettono informazioni su eventuali variazioni di temperatura, pressione e concentrazione chimica a cui i denti sono esposti.

La sensibilità dentale è quindi strettamente legata alle condizioni dello smalto: se lo smalto è sano, nulla dovrebbe penetrare fino ai nervi all'interno dei denti.

Ad esempio, la sensibilità dei denti al freddo può verificarsi mentre si mangia un gelato. Se il tuo smalto è forte, non sentirai nulla, ma se lo smalto è debole o danneggiato, il freddo può diffondersi attraverso i piccoli tubuli dentinali e trasmettere un forte messaggio di dolore al cervello. Il dolore dovrebbe andare via subito dopo aver rimosso lo stimolo ... ma purtroppo, questo significa rinunciare al gelato!

Anche se lo smalto è il materiale più duro di tutto il corpo [2], è comunque vulnerabile all'usura. Masticare in modo errato, lavarsi i denti troppo energicamente o troppo frequentemente, consumare quantitativi eccessivi di alimenti acidi o zuccheri e l'invecchiamento giocano tutti un ruolo importante.

La dentina esposta provoca sensibilità dentale

Suggerimenti per prevenire la sensibilità dentale

Ecco alcuni suggerimenti per ridurre il rischio di sensibilità dentale e proteggere lo smalto.

1. Riduci il consumo di cibi e bevande acidi

Quando si tratta di prevenire la sensibilità dentale, proteggere lo smalto è la priorità numero uno. Cibo e bevande acidi possono usurare lo smalto dei denti, rendendoli vulnerabili ai danni e all'erosione. L'informazione è la tua prima arma di difesa.

Ecco alcuni dei prodotti più comuni che causano il decadimento dello smalto:

  • Caramelle acide: alcune caramelle sono estremamente acide e molto aggressive sullo smalto. Possono anche attaccarsi e rimanere nella bocca, letteralmente.
  • Bevande gasate: il loro consumo quotidiano può essere disastroso per i denti. Sorseggiare una bibita comporta un costante apporto di acido fosforico, che può anche disidratare la bocca e quindi ridurre la quantità di saliva presente. Essa è estremamente importante per rimuovere i detriti dai denti. Altre bevande come caffè e alcol contribuiscono a ridurre ulteriormente la saliva e esacerbano l'effetto che gli acidi hanno sullo smalto.
  • Acidi concentrati : sottaceti, alcol, limoni, arance e qualsiasi altro prodotto della famiglia degli agrumi indeboliranno il tuo smalto, quindi fai attenzione!

È deprimente dover evitare TUTTI gli alimenti contenenti acidi, ma non ce n'è bisogno: puoi semplicemente abbinarli ad altri alimenti non acidi, che favoriranno il loro assorbimento e li spostaranno più in basso nel tratto digestivo.

2. Riduci lo zucchero e i dolci nella tua dieta

Lo zucchero può rappresentare una seria minaccia per la salute dei tuoi denti. Dolci e bevande zuccherate sono focolai per generare placca e coltivare così la causa numero uno per la comparsa di carie. Lo zucchero nutre i batteri ed essi possono deteriorare i denti, indebolendoli.

Va notato inoltre che la placca può anche provocare un'infiammazione delle gengive: le malattie gengivali possono anche esporre aree sensibili dei denti.

Lo zucchero può danneggiare i denti

3. Spazzola delicatamente i denti

Spazzolare troppo energicamente o troppo spesso può logorare lo smalto e danneggiare le gengive. Si consiglia di utilizzare uno spazzolino da denti con setole morbide (come lo spazzolino GUM® SensiVital®) che sono più delicate sui denti e sulle gengive, in modo da evitare di danneggiarli.

4. Evita liquidi estremamente caldi o freddi

Se i tuoi denti sono sensibili, potresti evitare istintivamente il consumo di bevande calde e fredde. In ogni caso, è meglio cercare di evitare cibi e bevande bollenti o ghiacciati quando si soffre di sensibilità dentale. Lasciar raffreddare il thè per 10 minuti o far passare i cubetti di ghiaccio sotto l'acqua sono entrambe mosse molto sagge.

5. Indossa un bite

Questo è un suggerimento per coloro che tendono a digrignare i denti o a stringere le mascelle durante la notte. Queste abitudini possono svilupparsi a causa di stress o lesioni e a volte non ce ne si accorge se non quando è troppo tardi. A molte persone viene prescritto un bite notturno, specifico per proteggere i denti mentre dormono.

Come gestire il dolore causato dalla sensibilità dei denti?

Se è troppo tardi per la prevenzione e avverti già dolore legato alla sensibilità dentale, ci sono una serie di trattamenti che ti possono aiutare.

Dentifricio desensibilizzante

Il dentifricio GUM SensiVital + contiene agenti desensibilizzanti, come il potassio, che aiutano a tappare eventuali fori presenti nella dentina. Se si impedisce che qualunque cosa passi attraverso i piccoli tubuli dentinali, allora si evita di stimolare la sensibilità dei nervi. Spazzolare i denti con setole ultra-delicate (con lo spazzolino GUM SensiVital per esempio) e usare una tecnica di spazzolamento corretta aiuteranno a pulire delicatamente ma efficacemente i denti senza danneggiare lo smalto.

I dentisti raccomandano di spazzolare almeno due volte al giorno per una salute orale ottimale.

Trattamenti presso lo studio odontoiatrico

Per coloro che soffrono di sensibilità dentale grave, tanto che non riescono ad alleviarla da soli, possono essere necessarie procedure supplementari presso uno studio odontoiatrico per rimineralizzare o sigillare le aree sensibili, come protezioni e vernici con fluoruro o altri agenti rimineralizzanti o occlusivi. A volte, potrebbe essere necessario un filling professionale e anche la chirurgia gengivale può essere indicata in alcuni casi specifici. Chiedi al tuo dentista di fiducia maggiori informazioni a riguardo.

Hai bisogno di una soluzione rapida ed efficace contro la sensibilità dentale?

La nostra gamma per denti sensibili GUM SensiVital può aiutarti ad alleviare rapidamente e delicatamente il dolore ai denti sensibili. Già dopo la prima applicazione, questi prodotti ti doneranno sollievo, sigillando i microtubuli dentinali. Il loro uso prolungato favorisce la rimineralizzazione dello smalto e rafforza le gengive. I prodotti GUM SensiVital+ sono delicati e sono senza alcool per evitare potenziali irritazioni alla bocca.

Vuoi saperne di più? Contattaci.

Gamma di prodotti GUM SensiVital