Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Internazionale
  • Belgio
  • Germania
  • Danimarca
  • Spagna
  • Finlandia
  • Francia
  • Grecia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Svezia

Mal di denti in gravidanza: cause, rimedi e prevenzione

Durante la gravidanza la salute della bocca diventa più fragile. Ecco alcune informazioni e consigli per prevenire e curare il mal di denti in gravidanza.

Sunstar GUM - Mal di Denti in Gravidanza: Cause, Rimedi e Prevenzione | GUM

I nove mesi della gestazione rappresentano un periodo di grandi cambiamenti per il corpo della futura mamma. I mutamenti a cui si va incontro, spesso, rendono i denti e la salute della bocca più fragili e delicati. Per questo motivo, quando sei incinta, è importante che tu ti prenda particolare cura del cavo orale e presti attenzione a ogni minimo segnale che possa indicare che c'è in atto un'infiammazione.

Sintomi del mal di denti in gravidanza

Accade spesso che in gravidanza una donna soffra di problemi dentali. Una delle prime spie che la propria bocca non si trova in uno stato di salute ottimale è la presenza di sangue, che si manifesta quando si lavano i denti. Insieme al sanguinamento, talvolta, si può notare anche un arrossamento delle gengive.

Questi due sintomi, associati o meno a un certo dolore e al gonfiore gengivale, possono essere la spia che è in corso un'infiammazione che ha colpito i denti o le gengive.

Avere le gengive gonfie in gravidanza è un altro evento piuttosto comune, che non significa necessariamente che ci siano delle infiammazioni in corso. Così come può anche accadere di provare dolore ai denti senza che ci siano cause gravi come carie o ascessi. Semplicemente, quando si aspetta un bambino, i denti sono più sensibili ed è più facile essere colpite da fastidiose nevralgie.

Cause del mal di denti in gravidanza

I sintomi elencati qui sopra possono essere la spia di una patologia o di infezioni più o meno gravi che hanno colpito i denti o le gengive.

In molti casi si tratta semplicemente di una maggiore sensibilità dentale, causata da un'erosione dello smalto. Questo fenomeno avviene quando si soffre di nausee, che aumentano l'acidità, storica nemica dello smalto dentale. Il problema può essere di entità lieve, e provocare solo un certo fastidio al caldo o al freddo, oppure causare vere e proprie nevralgie.

Se non ci si prende una particolare cura del cavo orale, gli squilibri ormonali causati dalla gravidanza possono provocare fastidiose gengiviti e altri disturbi più o meno gravi.

L'indebolimento della flora batterica orale può portare all'insorgenza di dolorose parodontiti, o al peggioramento dei sintomi per chi già ne soffre.

Un altra causa del mal di denti in gravidanza sono le carie e gli ascessi dentali, che, se non vengono adeguatamente curati, possono trasmettere l'infiammazione anche al bambino.

Se i denti si indeboliscono troppo, può anche accadere che si rompano: in questi casi, l'esposizione del nervo può causare fastidio e dolore.

L'infiammazione dei denti in gravidanza, spesso causata dai batteri, può interessare anche la loro radice, causando la formazione di granulomi (talvolta accompagnati da fastidiosi dolori) che, solitamente, scompaiono a fine gravidanza.

Rimedi per il mal di denti in gravidanza

  • Pulizia dentale
  • Farmaci analgesici e antinfiammatori
  • Otturazione delle carie
  • Devitalizzazione e applicazione di capsule
  • Estrazione dentale

Se si soffre di mal di denti in gravidanza, oppure si nota un rigonfiamento delle gengive o un sanguinamento, è opportuno consultare subito un medico dentista e sottoporsi a una accurata visita di controllo. Anche se il periodo migliore per sottoporsi alle cure dentistiche è il secondo trimestre di gravidanza, non è necessario aspettare quel momento per una visita dal dentista, né tantomeno attendere la nascita del bambino.

L'importante è rivolgersi a un professionista affidabile, che possa valutare con attenzione la situazione e proceda nel modo più sicuro e corretto per risolvere il problema responsabile del mal di denti.

Alcuni problemi possono essere risolti con una semplice pulizia dentale, detta anchedetartrasi, che ha la funzione di eliminare gli accumuli di tartaro responsabili di gengiviti e parodontiti.

Altre volte può essere sufficiente assumere degli analgesici (sempre sotto stretto controllo medico), per ridurre il dolore di una nevralgia non causata da problemi particolari. In certi casi, invece, può essere necessaria una terapia a base di antibiotici per eliminare il dolore e l'infiammazione. L'importante è seguire sempre i consigli del medico, che sa quali sono i farmaci più sicuri da assumere durante la gravidanza.

Quando la salute di un dente è compromessa a causa di una carie o di una rottura, si hanno diverse soluzioni a disposizione, anche in gravidanza. Se il dente non è interessato da carie importanti, può essere sufficiente un'otturazione per risolvere il problema. Invece, se la carie è andata più in profondità o il dente si è rotto in conseguenza di una carie non curata, potrebbe rendersi necessario devitalizzare il dente e incapsularlo. Nei casi più gravi, l'unica soluzione a disposizione per far cessare il mal di denti è l'estrazione.

Prevenzione del mal di denti in gravidanza

Anche se i problemi ai denti si possono presentare più facilmente in gravidanza, si possono prendere diversi accorgimenti per prevenirli. La cura orale deve partire già dalle piccole cose, come la dieta: è preferibile limitare i cibi e le bevande a base di zuccheri e bere molto per mantenersi idratate, non solo acqua, ma anche latte per aumentare l'apporto di calcio.

Anche i controlli dal dentista sono fondamentali: se ne dovrebbe programmare uno se si sta pianificando una gravidanza, oppure quando ci si accorge di essere incinte. Se è necessario, ci si dovrebbe sottoporre a una pulizia dei denti per eliminare placca e tartaro e ridurre il rischio di infiammazioni e altri problemi ai denti.

Alcuni dentisti consigliano di sottoporsi anche alla fluoroprofilassi, che è utile sia per la futura mamma, sia per il feto.

È importante anche prendersi cura quotidianamente dei denti e di eventuali protesi, lavandoli accuratamente almeno due volte al giorno, usando lo spazzolino in maniera corretta e impiegando un dentifricio per denti sensibili come il Dentifricio GUM® SensiVital®+.

Un aiuto veloce

Utilizziamo i cookie per essere certi di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito Web. A tale scopo, ricordiamo e memorizziamo le informazioni su come lo utilizzi. Questa operazione viene eseguita utilizzando semplici file di testo chiamati cookie che risiedono sul tuo computer. Chiudendo questo messaggio o navigando a una pagina diversa all'interno di questo sito Web, accetti i nostri cookie su questo dispositivo in conformità con la nostra politica sui cookie a meno che non li abbia disabilitati.