Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Gran Bretagna
  • Belgio
  • Germania
  • Danimarca
  • Spagna
  • Finlandia
  • Francia
  • Grecia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Svezia

L'igiene orale negli adolescenti

La cura orale può essere insegnata anche ai più piccoli: è fondamentale infatti apprendere fin dall'infanzia una corretta e accurata routine di pulizia dentale per garantire il benessere della bocca anche in età adulta. L'adolescenza è una fase delicata nella crescita, per questo merita una particolare attenzione da tutti i punti di vista, compreso quello della cura del cavo orale. Vediamo insieme allora quali sono gli strumenti e gli spazzolini più adatti, e i metodi per una pulizia efficace dei denti degli adolescenti, che mantenga denti sani e un sorriso luminoso.

donna che mangia noci

Igiene orale adolescenti: come abituarli

L’educazione a una corretta pulizia dentale si sviluppa fin da piccoli, e, insieme a controlli regolari, è imprescindibile per la salute dei denti.

Appresi quei gesti minimi che, se svolti quotidianamente, possono portare grandi benefici per il benessere della bocca e del corpo, si affronterà la pulizia dentale come un momento da dedicare a sé stessi e un investimento sulla salute orale futura.

L’odontoiatria pediatrica può aiutare a insegnare l’importanza dell'igiene orale anche ai più piccoli, per prendersi cura della bocca fin dai denti da latte.

L’adolescenza è una fase critica nella crescita di una persona, ma far capire l’importanza della prevenzione non solo per ragioni estetiche ma anche di salute aiuterà senz’altro a sviluppare dei corretti metodi di cura dei denti.

Igiene orale adolescenziale: usare prodotti adatti

Spazzolare i denti dopo i pasti non basta da prevenzione per la formazione di carie e tartaro. L’alimentazione dei giovani può non essere ancora equilibrata, comprendendo un consumo importante di caramelle, zuccheri e bevande zuccherate che, a contatto con i succhi gastrici producono degli acidi che possono inficiare la salute dei denti. Bere un’appropriata quantità di acqua e masticare alimenti ricchi di fibre, invece, aiuta a stimolare la saliva, che agisce da protezione per il cavo orale.

Importante è dedicare il giusto tempo allo spazzolamento e utilizzare i giusti strumenti per lavarsi i denti: lo Spazzolino ortodontico GUM® ORTHO è particolarmente indicato per chi porta apparecchi ortodontici, perché riesce a pulire in profondità rimuovendo i residui di cibo dannosi per i denti e per l’apparecchio.

Lo Spazzolino GUM Maximum Clean, invece, adatto a tutti, permette di raggiungere anche gli angoli più difficili della bocca come ad esempio i molari, grazie alle sue setole in nylon e carbonato di calcio che lucidano la superficie dei denti e rimuovono efficacemente la placca, ed è utilizzabile anche come puliscilingua per una pulizia completa del cavo orale.

È importante dedicare almeno 2 minuti consecutivi allo spazzolamento dei denti, soffermandosi per almeno 30 secondi su ogni quadrante della bocca.

Anche un dentifricio a base di fluoro fa la sua parte nel mantenimento di una bocca curata e sana: il fluoro, infatti, remineralizza lo smalto dei denti, fortificandolo e proteggendolo dalla placca batterica, dal tartaro e dalla formazione di carie. Alcuni dentifrici indicati per lo sbiancamento dentale possono essere prescritti dal dentista, per aiutare a mantenere una bocca curata.

Lo spazzolino da solo non riesce a rimuovere completamente la placca, ed è qui che arriva in aiuto il Filo interdentale GUM BUTLERWEAVE®, adatto anche agli adolescenti che devono prendere confidenza con questo strumento, in quanto forte e resistente agli strappi.

Il collutorio è il booster finale per una pulizia perfetta: in caso di apparecchio è consigliabile utilizzare il Collutorio GUM ORTHO, che rinforza lo smalto dei denti e lo protegge, altrimenti il Collutorio di mantenimento GUM PAROEX® 0,06% + CPC è un ottimo alleato per la prevenzione dei disturbi dentali e gengivali.

Durante l’adolescenza può essere necessario intervenire per correggere alcuni difetti della dentatura o per rimediare a cattive abitudini: fare un controllo odontoiatrico almeno una volta all’anno può mantenere la situazione sotto controllo in base alla situazione del paziente (protesi, gengive infiammate, parodontite e simili) e intervenendo tempestivamente in caso di formazione di carie, danni a denti e tessuti, bruxismo o malocclusione e disallineamento dentale.

In questi ultimi casi può essere necessario ricorre a un apparecchio ortodontico o a un bite, un dispositivo composto di vario materiale da inserire fra i denti superiori e inferiori e da portare di giorno o di notte durante il sonno per correggere eventuali tendenze a digrignare i denti che possono scalfirne lo smalto e renderli più fragili.

L’adolescente è spesso attratto dall’idea del piercing orale: prima di prendere una decisione è però bene chiedere un parere all’odontoiatra, in quanto il piercing può danneggiare i denti e causare infezioni e lesioni alla lingua. Il piercing orale è in genere sconsigliato dai dentisti.

Igiene orale adolescenti: perché è fondamentale

Insegnare ai bambini e ai ragazzi una corretta igiene orale quotidiana è importantissimo per prevenire disturbi e problemi che possono insorgere con l’età adulta, e per scongiurare l’eventualità che si creino situazioni di scarsa igiene orale che possono, con il tempo, provocare problemi seri al cavo orale.

Le carie, il tartaro e le macchie dentali sono disturbi che affliggono molti adulti, ma che, prestando attenzione alla cura dentale nell'età adolescenziale, si possono evitare risparmiando disagi dovuti ad alito cattivo e a una dentatura spenta, e disturbi più seri come infiammazione gengivale e, nei casi più gravi, ricorso all'implantologia dentale.

Nell'arco dell'adolescenza è facile che non si spenda molto tempo per la cura del corpo e per il proprio benessere. Per questo motivo, è importante insegnare ai ragazzi quelle piccole abitudini sane che permettono di avere una bocca pulita e in salute, riducendo di molto il rischio di complicazioni future.

Igiene orale adolescenti: i rischi di una scarsa igiene orale

Una scarsa igiene orale può portare una serie di problematiche che possono avere anche dei tempi di guarigione piuttosto lunghi:

  • formazione di carie
  • macchie dentali, che non riguardano un mero problema estetico ma possono minare la salute della bocca
  • formazione di placca e tartaro
  • afte sulla superficie interna delle labbra e delle guance
  • dolore ai denti e alle gengive
  • denti sensibili
  • infiammazione gengivale che, trascurata, può trasformarsi in parodontite e può portare fino alla perdita del dente
  • alitosi
  • ricorso all’implantologia e alla parodontologia

Un aiuto veloce